Site icon Viafoura

Perché spegnere i commenti è una minaccia, non una soluzione, per le aziende del settore dei media

Minuscoli avatar umani si trovano uno accanto all'altro con bolle di commento sopra le loro teste.

Troll, spam e disinformazione hanno dato agli spazi di commento una cattiva reputazione.

Siti web che vengono inondati di commenti offensivi e inaffidabili possono perdere il rispetto di inserzionisti e utenti. PGli editori spesso pensano che l’unica soluzione sia arrendersi e chiudere gli strumenti di commento.

Ma chiudere i commenti non è una soluzione, bensì un catalizzatore di gravi problemi aziendali.

Il problema di eliminare i commenti dal proprio sito web

La realtà è che le aziende del settore dei media soffrono nel momento in cui si liberano degli strumenti sociali del loro sito web.

(Senza commenti, le aziende) perdono la connessione diretta con il loro pubblico (e si limitano a fornire) contenuti passivi per i lettori, invece di creare opportunità attive di feedback e opinioni”, afferma Mark Zohar, presidente e COO di Viafoura. “Questo ciclo di feedback tra contenuto, editore e autore è fondamentale per ottenere contenuti ad alto rendimento e per coinvolgere nuovamente il pubblico”.

In poche parole, le organizzazioni dei media hanno bisogno di strumenti di commento per avvicinarsi alle loro comunità e creare esperienze migliori per gli spettatori e il personale.

Le aziende che abbandonano i commenti non risolvono nulla, ma permettono ai loro peggiori utenti di danneggiare il loro marchio.

Si aggiunga che
50%
delle registrazioni di nuovi utenti avviene su pagine web con strumenti di
strumenti di commento
è facile capire perché gli spazi sociali siano una caratteristica imprescindibile per tutti gli editori che desiderano avvicinarsi al proprio pubblico.

Come gestire spazi di commento sicuri e di successo

Moderazione dei commenti è la più grande arma di un editore contro il comportamento offensivo degli utenti. L’importanza di supportare qualsiasi strumento sociale online con servizi avanzati di moderazione dei commenti non può essere sopravvalutata. – è ciò che separa gli spazi sociali sicuri e redditizi da quelli destinati al fallimento.

Le aziende del settore dei media che abbinano i loro spazi per i commenti online a una moderazione efficace hanno le maggiori possibilità di far crescere il proprio pubblico, la fedeltà dei clienti e le entrate senza danneggiare la propria reputazione.

“Le persone vogliono partecipare a comunità in cui si sentono al sicuro”, spiega Zohar. “Sappiamo dai nostri dati che le comunità e i siti con una moderazione attiva, positiva e civile generano impegno sul posto”.

Quando sono protetti dai servizi di Viafoura
servizi di moderazione automatica
i nostri dati dimostrano che i clienti hanno visto gli utenti impegnati trascorrere 168 volte più tempo sul sito, guadagnando fino a
2,000
nuove registrazioni mensili e visualizzare un numero di pagine 3,6 volte superiore rispetto alle aziende del settore media che non dispongono di strumenti di commento.

“Laddove i commenti non avvengono, si assiste a un calo dell’engagement”, aggiunge Zohar.

Invece di eliminare i commenti, le aziende del settore dei media possono ricorrere alla moderazione per creare ambienti sicuri che invitino giornalisti, lettori e commentatori a comunicare e a connettersi tra loro.

Siete preoccupati che la moderazione possa essere troppo costosa per investire?

Ci sono molte soluzioni efficaci dal punto di vista dei costi
Moderazione umana e basata sull’intelligenza artificiale
opzioni disponibili. Potete anche cercare un fornitore di strumenti di engagement che includa i servizi di moderazione direttamente nella sua soluzione di commento per un’esperienza conveniente e senza problemi.

Essere ricompensati con i dati degli utenti

Le redazioni non traggono molto valore dall’invio di contenuti nel vuoto, dove non se ne sente più parlare. Gli strumenti di commento moderato danno ai giornalisti la possibilità di avere conversazioni positive sui loro contenuti, di ricevere un feedback dai lettori registrati e di utilizzare queste informazioni per rendere i contenuti ancora più interessanti in futuro.

Ciò significa che quando gli utenti registrati lasciano commenti sul vostro sito, potete espandere i dati degli utenti al di là dei loro profili generali per includere informazioni sui comportamenti del pubblico, gli interessi, i sentimenti, la propensione e l’intenzione di acquisto.

Una volta che avete questi dati dichiarativi, potete inserirli nel vostro modello di business.

“Consentire agli utenti di comunicare direttamente con voi e (con gli altri lettori) sui contenuti crea approfondimenti, (portando) a ricchi profili di utenti che si evolvono nel tempo man mano che partecipano attivamente alla comunità”, spiega Zohar. “Comprendendo il comportamento degli utenti in loco, nonché i loro interessi e la loro propensione… gli editori possono migliorare aspetti quali la curatela delle newsletter, le iscrizioni e il targeting degli utenti per le sottoscrizioni”.

Più
dati di prima parte
che riuscite a ottenere dai commentatori, meglio potete raggruppare gli utenti che la pensano allo stesso modo per personalizzare le loro esperienze, inviare loro messaggi di iscrizione e mostrare loro annunci pubblicitari pertinenti.

In altre parole, la vostra soluzione di commento ha il potenziale per darvi un vantaggio sui vostri concorrenti. Quindi, qualunque cosa facciate, non spegnete i commenti!


Volete saperne di più sulle nostre soluzioni di commento e coinvolgimento? Fate clic qui per scoprire la nostra gamma di prodotti.

Exit mobile version